Conservativa

La CONSERVATIVA è la branca dell’odontoiatria che si occupa di curare i denti in modo appunto conservativo.

Della CONSERVATIVA fanno parte la CURA DELLE CARIE, di qualunque genere, e le RICOSTRUZIONI con materiali compositi dei denti posteriori e anteriori.

L’ODONTOIATRIA CONSERVATIVA è l’odontoiatria “classica”, quella che si propone di restaurare il dente danneggiato dalla carie o da un trauma attraverso otturazioni o ricostruzioni. Le otturazioni possono essere eseguite con diversi materiali, a seconda delle condizioni del dente da curare e dell’età del paziente. Infatti:

  • Per curare un dente “da latte” di un bambino piccolo, è indicato usare il “compomero” (un materiale che cede fluoro al dente e può essere applicato con una tecnica abbastanza veloce e quindi poco traumatica per il piccolo paziente).
  • Per eseguire un restauro di piccole-medie dimensioni in un dente definitivo vengono utilizzati i “compositi”, materiali molto estetici che sfruttano il principio dell’adesione al dente. Essi formano con il dente un corpo unico e consentono il sacrificio della minor quantità di tessuto sano. Perché l’adesione abbia efficacia è necessario posizionare la “diga” (un foglio di gomma bucato al centro che isola i soli denti su cui si deve lavorare) per ottenere un campo asciutto e di non far ingerire al paziente sostanze sgradevoli.

I materiali utilizzati al giorno d’oggi nell’odontoitaria conservativa (compositi, compomeri..) hanno un’alta resa estetica e una durata affidabile nel tempo. Essi sono in grado di restituire il colore e le caratteristiche originarie di un dente. Ciò diventa molto importante quando si devono curare e ricostruire soprattutto i denti anteriori che hanno una valenza importantissima in tutta l’estetica del viso.

I materiali compositi vengono ormai utilizzati per la ricostruzione di denti anteriori e posteriori con grande efficacia.

Le ricostruzioni e le “riparazioni” dei denti anteriori, davanti, si chiamano anche RICOSTRUZIONI ESTETICHE.

Il loro scopo è quello di ripristinare l’ASPETTO e la FUNZIONE dei denti anteriori.

A volte i denti possono essere ROVINATI, le VECCHIE RICOSRUZIONI possono essere SCOLORITE o ROVINATE, e così si attuano delle procedure MINIMAMENTE INVASIVE che hanno lo scopo di migliorare questi denti.

QUANDO ERO PICCOLO SONO CADUTO E MI SI È ROTTO UN DENTE DAVANTI. CHE POSSO FARE?

I traumi in età infantile sono abbastanza comuni e spesso i denti, appena successo il trauma, vengono ricostruiti temporaneamente e in attesa di ricostruzioni definitive. In un secondo tempo è OPPORTUNO rifare le ricostruzioni con MATERIALI ESTETICI e che riescano a MIMETIZZARSI in modo da non essere viste ed avere una RESA ESTETICA OTTIMALE.

La ricostruzione POST-TRAUMA può variare molto sia per condizioni, sia per MATERIALI. I materiali sono da decidere in funzione della GRAVITÀ DEL TRAUMA  e di ciò che resta del DENTE.

Se il trauma è stato molto grave potrebbe essere necessario devitalizzare il dente. Per maggiori informazioni riguardo alla procedura della DEVITALIZZAZIONE puoi andare alla pagine ENDODONZIA. (inserire io link alla pagina)

Se ciò che rimane del dente dopo il trauma è una piccola superficie fragile, potrebbe essere necessario RICOSTRUIRE IL DENTE con CORONE PROTESICHE o FACCETTE ESTETICHE. Per maggiori informazioni riguardo a queste due procedure puoi andare alle pagine PROTESI e FACCETTE ESTETICHE.

HO UN DENTE POSTERIORE CHE MI SI È ROTTO MENTRE MANGIAVO. CHE POSSO FARE?

Questa potrebbe essere una situazione in cui si richiede di fare un’OTTURAZIONE. Probabilmente il dente si è rotto perché la CARIE lo ha INDEBOLITO.

L’OTTURAZIONE viene eseguita con MATERIALI COMPOSITI, ovvero RESINE molto simili al DENTE NATURALE sia per RESISTENZA, sia per COLORE.

Ormai i nuovi materiali utilizzati per l’otturazione delle carie sono assolutamente eccellenti e, se l’otturazione è ben eseguita, può durare anche molti anni.

QUANDO MANGIO QUALCOSA DI DOLCE SENTO FASTIDIO AI DENTI. CHE SIGNIFICA?

La sensazione di DOLORE AI DENTI o FASTIDIO quando si mangia qualcosa di DOLCE oppure si beve qualcosa di FREDDO potrebbe essere dovuta ad una piccola carie o all’esposizione di un tessuto del dente che normalmente non dovrebbe essere esposto.

È bene NON ATTENDERE quando si ha una sintomatologia di questo genere e PRENDERE SUBITO UN APPUNTAMENTO perché la CARIE potrebbe PEGGIORARE, il DOLORE AUMENTARE e avere CONSEGUENZE IRREVERSIBILI.

HO L’ABITUDINE DI SPAZZOLARE MOLTO FORTE I DENTI E LE GENGIVE SI SONO ABBASSATE ED I COLLETTI DEI DENTI SONO CONSUMATI. CHE SI DEVE FARE?

Questa è un’evenienza MOLTO FREQUENTE, soprattutto a carico di alcuni denti in particolare.

È un processo pericoloso perché LEGATO AD UN’ABITUDINE, appunto quella di spazzolare i denti, MOLTO FREQUENTE.

Quando ci si accorge che i COLLETTI DEI DENTI si sono consumati  e le GENGIVE si sono RITIRATE è opportuno fare una VISITA poiché è necessario che vengano spiegati alcuni concetti.

Se presi per tempo, i COLLETTI DEI DENTI possono essere RICOSTRUITI con una procedura velocissima CHE RESTITUISCE LA NORAMALE FORMA ai denti e in più la RICOSTRUZIONE funge da PROTEZIONE per i colletti.

Nel nostro Studio di Gardone Val Trompia (Brescia) per le cure di odontoiatria CONSERVATIVA, per le CARIE e per le RICOSTRUZIONI ESTETICHE DEI DENTI ANTERIORI utilizziamo speciali e specifici materiali innovativi. Questi materiali sono assolutamente ESTETICI, RESISTENTI e ANALLERGICI per garantire il massimo delle possibilità di ripristino della funzione e dell’estetica.

Conservativa ultima modifica: 2016-02-16T20:23:20+00:00 da Studio Dentistico Zotti